Blog

I benefici della gemma nera!

in Piante, Prodotti 23 Gennaio 2020

Il Ribes nero, o Ribes nigrum, appartiene alla famiglia delle Grossulariaceae, ed è un arbusto alto fino a 2 metri noto in ambito alimentare per i suoi frutti ovvero delle bacche tondeggianti e scure, ricche di semi e profumate, che compaiono in agosto-settembre.

Il ribes nero  inizia ad essere coltivato e studiato nel Settecento e nel secolo successivo viene considerato un utile trattamento contro la melanconia.

Oggi ne sono state riconosciute e confermate le molteplici proprietà curative e il Ribes nigrum può essere assunto come rimedio antinfiammatorio, antistaminico e depurativo del sangue.

Vediamo insieme la miriade di proprietà di questa bacca che contiene acidi organici, acidi diterpenici, vitamina C e numerosi sali minerali.

In caso di raffreddore, mal di gola, bronchiti, influenza e febbre aiuta a liberare le vie aeree e sostiene il sistema immunitario per una pronta guarigione.

Grazie alla sua capacità di bloccare l’azione dell’istamina e di modulare le manifestazioni allergiche, potenzia il sistema immunitario ed ha un lieve effetto antistaminico. È ottimo per le irritazioni alle vie respiratorie dovute alle allergie primaverili, e in caso di orticaria o dermatiti.

Inoltre rappresenta una valida alternativa al cortisone perché stimola la corteccia surrenale a secernere cortisolo ematico naturale, che inibisce i processi infiammatori contrastando le infiammazioni articolari, ma senza intaccare e lo stomaco e senza  produrre gli effetti dannosi del cortisone farmacologico (ulcere gastriche, iperglicemia, ritenzione idrica e ipertensione). Stimolando il cortisolo può essere utile anche nel ridurre i dolori muscolari da affaticamento.

Le proprietà non sono finite qui!

Il Ribes Nero promuove la depurazione del sangue stimolando l’eliminazione delle tossine accumulate dall’organismo e contrastando la formazione di colesterolo cattivo. 

Lascia un commento

    Carrello