Blog

L’echinacea contro gli effetti del cambio stagione

in News, Piante 22 Novembre 2019

L’autunno è il periodo in cui siamo più soggetti a raffreddori e ad attacchi infettivi, ma ecco che la natura ci viene in aiuto.

L’Echinacea, infatti, è il nostro valido alleato che stimola le difese immunitarie, cura i sintomi delle malattie
da raffreddamento e i virus stagionali.

È una pianta perenne dai caratteristici fiori rosa della famiglia delle Compositae, originaria del Nord America che viene oggi coltivata in maniera estesa anche nell’Europa temperata in posizioni soleggiate.
Ne esistono numerose specie diverse, ma quelle più utilizzate in fitoterapia sono l’Echinacea purpurea el’Echinacea pallida (approvate per l’utilizzo in campo medico) ed infine l’Echinacea angustifolia (il cui utilizzo è comprovato solo in campo erboristico).
La pianta è in grado di inibire la replicazione di batteri difficilmente controllabili, infatti l’echinaceina contenuta nelle radici ha proprietà antinfiammatorie.

È ricca di principi attivi come: flavonoidi, polisaccaridi, glicoproteine, polifenoli, alchilamidi, polieni, derivati dell’acido caffeico, olio essenziale.
Se assunta regolarmente, grazie alla sua azione antivirale, permette di prevenire e curare i sintomi dellemalattie da raffreddamento come febbre, tosse e mal di gola e in generale tutte le infezioni del sistema respiratorio e urinario.

Lascia un commento

    Carrello